Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Foto Lucrezia in K2 con Sara DaldossTra le medaglie azzurre di quest'estate sportiva che sembra non finire mai, spiccano quelle conquistate dalla nostra Lucrezia Zironi al Campionato del Mondo Under 23 di Kayak svoltosi lo scorso fine settimana a Szeged in Ungheria.

L'atleta gialloblù, cresciuta nel settore giovanile della Canottieri Mutina 1930, allenata per oltre 10 anni dal Prof. Riccardo Pedrazzi e da questa stagione in forza alle Fiamme Azzurre, ha conquistato un bronzo ed un argento sulle due distanze olimpiche del K4 e del K2 500 metri.

Questo storico risultato per la canoa italiana mette Lucrezia nelle migliori condizioni per presentarsi come una delle candidate azzurre alla conquista del "pass olimpico" ai mondiali di specialità che si svolgeranno il prossimo anno a Duisburg in Germania.

La canoista ventenne, ora allenata da Alfredo Arcangeli (già assistant-coach nello Staff della grandissima ed indimenticabile Josefa Idem), al suo primo anno da professionista, riuscendo nell'impresa di coniugare studi universitari e sport, in 6 mesi ha conquistato ben cinque titoli italiani, 2 medaglie agli Europei di Belgrado a Luglio ed ora l'argento ed il bronzo iridati.

Prossimo ed ultimo obiettivo di questo interminabile ma esaltante 2022 saranno i Campionati Italiani Assoluti a Milano la prossima settimana, poi una settimana di meritato riposo prima di cominciare la preparazione in previsione dell'assalto alla difficilissima qualifica olimpica; uno straordinario sogno ma anche un obiettivo possibile visti i risultati raggiunti della nostra promessa....anzi oramai realtà modenese. 

In bocca al lupo Lucrezia!