Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

PorcellatoFrancesca

Il delegato del CONI di Reggio Emilia Ivano Prandi si congratula per gli atleti della Apre Olmedo per gli splendidi risultati ottenuti nella gara di Parma.

Domenica 5 giugno, infatti,  si è disputato nello splendido centro storico di Parma la prima edizione di una gara valevole sia per il campionato di Società sia per l'assegnazione del titolo di campione regionale dell'Emilia-Romagna. Oltre 60 gli atleti iscritti, tra i quali spiccano gli atleti del G.C. APRE OLMEDO; Artoni Renzo, Collovati Vittorio, Laghi Gian Luca, Marzocchi Fabio, Marzocchi Stefano, Porcellato Francesca, Zucchini Antonio. Circuito di quasi 4 km molto scorrevole nel centro di Parma: start alle ore 10,30 davanti ad un pubblico numeroso assiepatosi alle transenne, nonostante un'afa irresistibile.

La vittoria assoluta non sfugge ad Andrea Botti che ha regolato in volata un folto gruppetto di fuggitivi alla media di quasi 40 km/h!

Nella classifica WH3, Francesca Porcellato ha dominato la gara con una media strepitosa, dimostrando di aver ritrovato la forma dei giorni migliori: la nostra rossa volante si laurea anche campionessa regionale dell'Emilia-Romagna.

Nella classifica MH1, Fabio Marzocchi, ancora stanco dalla strepitosa vittoria di Monza, conclude la gara in 2° posizione dietro a Uberti, ma si aggiudica la maglia di campione regionale.

Nella cat. MH0, gara molto combattuta per Stefano Marzocchi; per il forte atleta bolognese un altro bel secondo posto sotto la bandiera a scacchi.

Nella cat. MH3 i cronometristi hanno fatto parecchia confusione nello stilare le classifiche: di sicuro Gian Luca Laghi si classifica in 12esima posizione, aggiudicandosi il titolo di campione regionale; seguono Renzo Artoni, autore nella gara di casa di una prestazione maiuscola e Antonio Zucchini, ancora a corto di condizione.

Nella cat. MH4, Vittorio Collovati ha dato spettacolo e ha battagliato per tutta la gara, classificandosi undicesimo sotto lo striscione d'arrivo