Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG 4126

Lo sport emiliano romagnolo piange la prematura scomparsa di Monica Bandini, colpita a soli 56 anni da un malore improvviso mentre lavorava nei campi della famiglia.

Atleta di primsissimo piano che fu in grado di aggiudicarsi tre medaglie iridate consecutive nella cronometro a squadre fra il 1987 e il 1989, in particolare vincendo il titolo ai Mondiali di Renaix 1988.

Il quartetto era formato oltre che dalla Bandini anche da Roberta Bonanomi e Francesca Galli, con le quali corse nel 1987 Imelda Chiappa e poi nelle due annate seguenti Maria Canins.

In quegli anni si classificò anche sesta al Giro d'Italia 1989, sesta al Tour de France dello stesso anno e quarta al Tour de la CEE (già Tour de France) nel 1990.
Dopo i successi di fine anni 1980, fu attiva anche nella seconda metà degli anni 1990: la sua vittoria più prestigiosa fu quella al Giro del Trentino 1998.

Il Presidente Regionale del CONI, Andrea Dondi, di concerto con il Presidente Nazionale Giovanni Malagò, la Giunta ed il Consiglio si stringono ai famigliari di Monica.

Banner 2