Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo
Presso la sede CONI di Via Adua si è tenuta la “Conferenza Provinciale dello Sport”, appuntamento di fine anno organizzato dal CONI stesso per fare il punto della situazione.
 
“Il CONI, nonostante tutte le difficoltà del 2019 – ha spiegato il “padrone di casa” Ivano Prandi, delegato provinciale CONI Point - ha cercato di essere presente sul territorio a fianco di tutti coloro che hanno avuto nello sport  un ruolo positivo per l’educazione, la salute, il benessere, fisico e non solo dei cittadini. Uno sport inclusivo, solidale, anche per i diversamente abili, con tecnici e dirigenti preparati professionalmente, con corsi di formazione qualificati. Continueremo su questa strada. Costruire i nuovi impianti che mancano è necessario, come è necessario ristrutturare, mettere a norma ed abbattere le barriere architettoniche, dove esistono, negli impianti esistenti. 
 
Assieme alle Federazioni difendiamo il nostro ruolo sul territorio, uniti nella progettazione di interventi di promozione sportiva che sarà sempre di più multi sportiva, dai 5 ai 14 anni per diventare più specifica dai 15 ai 18 e oltre. E non scordiamoci della scuola e di ciò che si potrebbe fare per promuovere lo sport tra i giovani ed evitare che dai 16 anni in su aumentino i fenomeni di abbandono”.
 
A seguire gli interventi di Umberto Suprani, presidente regionale CONI, che ha parlato del riassetto in atto del CONI e del rapporto con Sport e Salute spa; Raffaella Curioni e Giorgio Zanni, rispettivamente assessora allo sport del Comune di Reggio Emilia e presidente della Provincia, che hanno puntato i riflettori sullo stato dell'arte dello sport in città e in provincia; Giammaria Manghi, sottosegretario alla presidenza della Regione, che ha offerto uno sguardo sui progetti regionali in ambito sportivo; l’avvocato Guido Martinelli, che ha illustrato i più recenti aggiornamenti giuridico-fiscali inerenti al settore sportivo.
 
In salata una sessantina di persone, tra presidenti di federazione, dirigenti sportivi e assessori allo sport della provincia.
 
Conf 4 12 a
Conf 4 12 b