Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Comunicato stampa nr. 1 del 8 giugno 2018

Un poker di novità per l’edizione 2018 dei Giochi internazionali del Tricolore.

Meno di un mese al via della sesta edizione dei Giochi Internazionali del Tricolore, la rassegna sportiva che, dal 7 al 13 luglio, porterà a Reggio Emilia migliaia di giovani atleti (13-17 anni) provenienti da tutto il mondo. Per la prima volta dalla loro creazione (1997), i Giochi saranno disputati a 3 soli anni dalla precedente edizione (2015), testimonianza di una macchina organizzativa determinata a rendere la kermesse un vero e proprio appuntamento istituzionale.

Per la cronaca, prima edizione nel 1997, seconda nel 2001, terza nel 2005, quarta nel 2009 e quinta nel 2015.

La versione 2018 presenterà quattro sostanziali novità rispetto al passato.

Vediamole rapidamente. Novità 1: anticipo sul calendario della manifestazione, non più fine agosto ma seconda settimana di luglio, prima delle vacanze e poco dopo la chiusura delle stagioni sportive delle varie discipline. Novità 2: introduzione di una giornata di sospensione delle gare, per favorire le escursioni turistiche delle delegazioni estere. Novità 3: non più il Polo Scolastico di Via Makallé come quartier generale e “Villaggio olimpico” delle delegazioni straniere. Novità 4: il centro di Reggio Emilia non sarà solo teatro delle cerimonie di apertura e chiusura, ma ospiterà gare, esibizioni ed iniziative, per un legame più stretto tra città e Giochi. Piazza Martiri VII Luglio e Piazza della Vittoria diventeranno il nuovo “Villaggio Olimpico”, mentre il PalaBigi di Via Guasco sarà sede della segreteria organizzativa e della mensa. E sempre nell’ottica di un maggior coinvolgimento della città e delle sue strutture, non sarà più unicamente il Polo Scolastico di Via Makallé (alle prese con gli esami di maturità) ad offrire alloggio alle delegazioni provenienti dall’estero, che troveranno ospitalità in vari istituti scolastici, da alcuni locali del Pascal alla succursale del Moro, dalla Da Vinci (sede Via Monte San Michele) alla Bergonzi oppure all’Aosta, giusto per fare qualche nome nel complesso di un quadro suscettibile di qualche variazione.

Il programma in pillole dei Giochi internazionali del Tricolore prevede l’apertura della segreteria venerdì 6 luglio, la Cerimonia di Apertura in Piazza Prampolini nella serata di sabato 7 luglio, gare a pieno regime l’8, 9, 10 e 12 luglio (pausa il giorno 11, anche se non mancheranno esibizioni ed iniziative varie), ultime gare e Cerimonia di Chiusura nella serata di venerdì 13 luglio. Ampio poi il ventaglio di “appuntamenti collaterali”, sportivi e non, che verrà presentato nel dettaglio nelle prossime settimane.

Giochi 2015 01