Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il 5 per mille è una misura fiscale che consente ai contribuenti di destinare una quota dell’IRPEF (pari, appunto, al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche) a enti che si occupano di attività di interesse sociale, come associazioni di volontariato e di promozione sociale, onlus, associazioni sportive che svolgono prevalentemente attività socialmente utili, enti di ricerca scientifica e sanitaria.

 

Come riporta il sito dell'Agenzia delle Entrate, le associazioni sportive dilettantistiche che svolgono una rilevante attività sociale possono partecipare al riparto del 5 per mille per l’anno 2020.

In particolare, possono accedere al beneficio le associazioni nella cui organizzazione è presente il settore giovanile e che sono affiliate a una Federazione sportiva nazionale o a una disciplina sportiva associata o a un Ente di promozione sportiva riconosciuti dal Coni.

Inoltre le associazioni devono svolgere prevalentemente una delle seguenti attività:

  • avviamento e formazione allo sport dei giovani di età inferiore a 18 anni
  • avviamento alla pratica sportiva in favore di persone di età non inferiore a 60 anni
  • avviamento alla pratica sportiva nei confronti di soggetti svantaggiati in ragione delle condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari.

 

A partire dal 1 aprile 2020, le associazioni sportive dilettantistiche in possesso dei requisiti presentano la domanda di iscrizione all’Agenzia delle Entrate, utilizzando modello - pdf  e software specifici.

La domanda va trasmessa in via telematica direttamente dai soggetti interessati, se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline, oppure tramite gli intermediari abilitati a Entratel (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.).

 

L’iscrizione deve essere presentata entro il 7 maggio 2020. Non saranno accolte le domande pervenute con modalità diversa da quella telematica.

Possono partecipare al riparto delle quote del cinque per mille anche le associazioni che presentano le domande di iscrizione e provvedono alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre 2020, versando un importo pari a 250 euro tramite modello F24 ELIDE (Risoluzione n. 42 del 1° giugno 2018 - pdf).

I requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al beneficio devono essere comunque posseduti alla data di scadenza originaria della presentazione della domanda di iscrizione. All’atto dell’iscrizione il sistema rilascia una ricevuta che attesta l’avvenuta ricezione e riepiloga i dati della domanda.

Attenzione: I soggetti che sono presenti nell’elenco permanente degli enti iscritti 2020, pubblicato sul sito dell’Agenzia, non sono tenuti a presentare la domanda di accesso al beneficio del 5 per mille di quest’anno, , né la dichiarazione sostitutiva. Solo nel caso di variazione del rappresentante legale, quest’ultimo è tenuto entro il 30 giugno 2020, a pena di decadenza dell’ente dal beneficio, a sottoscrivere e trasmettere una nuova dichiarazione sostitutiva, ferma restando la domanda telematica di iscrizione già presentata.

 

 

ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL'ISCRIZIONE - PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

 

I legali rappresentanti delle associazioni sportive dilettantistiche iscritte in elenco devono spedire entro il 30 giugno 2020 tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (Comitato Regionale CONI - Via Trattati Comunitari Europei, 7 - 40127 Bologna) oppure tramite posta elettronica certificata (emiliaromagna@cert.coni.it), all’Ufficio del Coni nel cui ambito territoriale si trova la sede legale dell’associazione interessata, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi dell’articolo 47 del DPR n. 445 del 2000, che attesta la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione.

 

*** EMERGENZA COVID-19 ***
Considerato il periodo particolarmente difficile, potrà essere accetta anche tramite e-mail semplice, in via del tutto eccezionale, all’indirizzo: emiliaromagna@coni.it, fino alla data di riapertura effettiva. Tale procedura sarà utile per tutte le ASD che non dispongono di PEC. Nel caso di raccomandate A/R, qualora dovessero tornare indietro per chiusura del Comitato, l'ASD potrà scannerizzare la lettera di ritorno e trasmetterla nuovamente via mail; in questo caso farà fede la data di primo invio della Raccomandata.

 

Questo è il modello di dichiarazione sostitutiva - pdf

 

Alla dichiarazione deve essere allegata, a pena di decadenza, fotocopia non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore.

 

La presentazione della dichiarazione sostitutiva, unitamente al documento di identità, è condizione necessaria per non risultare decaduti dal reparto 5 per mille.

 

Rammentiamo che nella Sezione II del modello di dichiarazione sostitutiva, le ASD devono indicare il numero o codice di affiliazione in luogo del numero di iscrizione richiesto, in quanto l'applicativo "Registro 2.0" non prevede l'assegnazione di un numero di iscrizione.

 

 

 

ELENCO DELLE SCADENZE DEL 5 PER MILLE 2020

Descrizione Associazioni sportive dilettantistiche
Inizio presentazione domanda d’iscrizione   1 aprile 2020
Termine presentazione domanda d’iscrizione   7 maggio 2020
Pubblicazione elenco provvisorio   14 maggio 2020
Richiesta correzione domande   entro il 20 maggio 2020
Pubblicazione elenco aggiornato   entro il 25 maggio 2020
Termine presentazione dichiarazione sostitutiva   30 giugno 2020 agli uffici territoriali del Coni
Termine regolarizzazione domanda iscrizione e/o successive integrazioni documentali   30 settembre 2020

 

Banner 2