Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Muzzarelli RuggeroL’Olimpiade emiliano-romagnola non si ferma però agli atleti. In ‘campo’ per così dire, anche una folta squadra di tecnici. I frassinoresi (Modena) hanno colonizzato il biathlon come skiman. Simone e Alessandro Biondini seguono l’Italia, Gianluca Marcolini è il tecnico della Norvegia, Federico Fontana prepara gli sci degli Stati Uniti. Il programma del biathlon inizia dal 10 febbraio (si corre sempre la sera, quindi ora di pranzo italiana) con la 7,5km sprint femminile e si chiude il 23 febbraio con la staffetta maschile. C’è poi Ruggero Muzzarelli (nella foto), di Fanano (Modena), tecnico di fama internazionale che allena le fuoriclasse dello sci alpino femminile, sezione specialità tecniche: quindi da seguire ci sono lo slalom gigante e lo slalom speciale, con Goggia, Brignone, Moellg e Bassino a caccia di medaglia. Prima il gigante, lunedì 12 febbraio con prima manche alle 2:15 ora italiana e seconda manche alle 5:45, poi lo speciale mercoledì 14 febbraio sempre con gli stessi orari. I due tecnici del bob sono ex atleti di Parma: Samuele Romanini e Fabrizio Tosini. Per loro le gare iniziano domenica 18 febbraio col bob a 2 (alle 13:15 italiane) e si concludono una settimana dopo, domenica 25, col bob a quattro (ultime batterie all’1:30 italiana). Infine Matteo Rizzo, altro pattinatore della spedizione azzurra, non è emiliano-romagnolo ma ha mamma e genitori di Lama Mocogno (Modena): in bocca al lupo anche a lui.